luni, 26 ianuarie 2015

Rassegna vestitini - Ulica

Ho pensato ad un posto unico di tutti i vestitini che ho realizzato fino adesso. Se penso che nel 2010 neanche mi passava per la testa che avrei potuto realizzare dei vestitini fatti a maglia!
Quattro di questi vestitini sono realizzati in cotone egiziano, quello a maniche lunghe è realizzato invece in cotone-acrilico, il filo di Alize.
Il modo di realizzazione è lo stesso per tutti: ho iniziato dalla parte bassa procedendo verso il collo. Non ho ancora lavorato qualcosa partendo dal collo verso la parte bassa. Anche se mi piacerebbe, non saprei ancora esattamente come fare. Sono un autodidatta, guardo molti modelli e spiegazioni online di molti punti maglia. Capita di capire tutto al volo, ma anche di non capire niente. Delle volte, metto la mia impronta su un punto realizzato in un certo modo da qualcun altro.
Tutti i vestitini sono leggermente svasati nella parte bassa, sia scalando i punti un pò alla volta, sia scalandoli tutti nel punto vita.

Devo migliorare ancora tanto per quello che riguarda il mio modo di lavorare, però penso che tutti questi vestitini sono belli così come sono, con le loro piccole imperfezioni. Ecco delle fotografie dei vestitini:




















Grazie della vostra visita! 
Ulica

vineri, 16 ianuarie 2015

Gilet a righe...


Ho lavorato questi due gilet a righe, uno con la chiusura a bottoni sulla spalla e l'altro con la chiusura sul retro. Le lane usate sono leggermente diverse, in quanto quella grigio naturale è un pò più grinzosa. Le uniche scalature che ho fatto sono quelle realizzate all'incavo della manica e al collo. Per costruire l'incavo della manica, chiudo 3 – 4 maglie e poi scalo 3 – 4 maglie, una riga si e una no. Un pò prima di finire l'incavo, scalo ancora una maglia, in tal modo da costruire questo incavo un po' tondo. Per realizzare l'incavo del collo, chiudo 20 – 25 maglie (il numero di queste maglie dipende dalla lana usata e dalla misura del lavoro realizzato) al centro, poi finisco una spalla e dopo riprendo la seconda e la finisco.





Non sono così brava a spiegare il modo in cui lavoro, questo perché sono un autodidatta. Dopo tanti anni di lavoro, riesco a vedere ad occhio le scalature e gli aumenti da fare.
Sono due gilet per bimbi di uno – due anni. 









Grazie della vostra visita! 
Ulica

sâmbătă, 10 ianuarie 2015

Pavlova ai kiwi...


Ancora pavlova. Mi è sembrato sempre un dolce che io non riuscirei mai a farlo. Eppure appena ho degli albumi avanzati penso subito a pavlova.
La ricetta che ho seguito è quella di Giallo Zafferano, solo che io ho avuto 200 gr albumi e mi sono arrangiata con le quantità. Non avevo maizena e ho messo amido di mais. Come guarnizione ho usato il dulce de leche, la crema Chantilly e un pò di cioccolato fuso. Come frutta avevo solo i kiwi, quindi qualcuna l'ho guarnita con crema Chantilly e kiwi.

Pavlova al volo....






Grazie della vostra visita!
Ulica

miercuri, 7 ianuarie 2015

Cappelli colorati di lana...

Ho lavorato questi cappelli di lana. Molto colorati. Ho usato la lana Alize Cashmira, 100% lana.
Questi sono i miei colori per quest'inverno. Le righe sono nate perché dovevo combinare i colori, altrimenti non mi bastava la lana. Mi è sempre piaciuto combinare i colori in vari modi.
Inizio sempre a lavorare i cappelli dal basso verso alto, finendoli sempre con la parte dove inizio a scalare i punti. Alla fine realizzo le cosidette paraorrecchie. I cordoncini da legare li faccio utilizzando la maniglia della porta. Sì, forse sembra divertente, ma da piccola li ho fatti così, non ho trovato altro punto d'appoggio.

Alla fine sono venuti questi bei cappelli:















Grazie della vostra visita!
Ulica

vineri, 2 ianuarie 2015

Biscotti al sesamo...


Dopo aver fatto dulce de leche, ho fatto i biscotti al sesamo. La mia idea era di farcirli con dulce de leche, solo che la mia crema è diventata una grande caramella nel barattolo. Molto probabilmente l'ho fatta bollire troppo. Volevo rimediare, quindi l'ho mischiata al mascarpone, non tanto, sperando che diventerà più morbida. È diventata sì, solo che non ha una consistenza cremosa, allora i biscotti scivolano e non stanno insieme. Questi biscotti farciti con dulce de leche sono speciali. Ho farcito pochi con questa crema, per il resto ho fatto la crema ganache al cioccolato.

Per i biscotti:
125 g burro fuso e raffreddato, 1 uovo, un giallo d'uovo, 80 g zucchero a velo, 1 cucchiaino estratto di vaniglia, 90 g amido di mais (maizena), 190 g farina, un cucchiaino di lievito per dolci, un po' di sale.
Si lavora il burro fuso e raffreddato con l'uovo, il giallo d'uovo, lo zucchero a velo, l'estratto di vaniglia e il sale finché tutto diventa una crema. Aggiungiamo l'amido di mais insieme al lievito per i dolci e mischiamo tutto. Aggiungiamo la farina poco alla volta, mischiando bene tutto. Risulta un impasto molliccio. L'impasto si avvolge con la pellicola e si lascia nel frigo per un ora.


l'impasto dopo un ora di riposo nel frigo

Per la crema ganache:
250 g panna, 30 g burro e 220 g cioccolato fondente.
Si mette la panna insieme al burro in un pentolino a fondo spesso e si porta quasi ad ebollizione a fiamma bassa. Quando la panna sarà a un passo dal bollore, togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete il cioccolato fatto a pezzi. Mischiate con una frusta finché il cioccolato sarà sciolto e il composto raffreddato. A questo punto mettete il pentolino a bagnomaria in acqua ghiacciata. Montate tutto con la frusta elettrica finché tutto sarà cremoso, denso e solido. Mettete la crema ganache in frigo per una decina di minuti. 

la crema ganache

Per la decorazione dei biscotti:
un cucchiaio di caffè solubile si mischia bene insieme ad un giallo d'uovo. Se risulta troppo denso, potete aggiungere un po' di latte.
Passato il tempo di riposo, l'impasto si toglie dal frigo e si stende ad una altezza di circa 4 mm. E si taglia in forme uguali. Io ho fatto quadretti. Una volta posizionati sulla teglia da forno, mettete su ognuno di loro un po' del composto fatto con il caffè solubile. Con i rebbi della forchetta oppure con il manico del cucchiaino, realizzate un piccolo disegno a piacere.

prima di infornarli

Con metà dell'impasto realizzate dei biscotti decorati, con l'altra metà dei biscotti senza disegni. Infornate per circa 10 – 15 minuti nel forno preriscaldato a 180 gradi, facendo attenzione perché non devono cuocere troppo. I biscotti sono pronti appena iniziano a dorarsi sui bordi.  


Lasciateli raffredare, poi spalmate la crema ganache sui biscotti senza disegno, mettendo sopra un biscotto decorato. Passate poi i bordi dei biscottini nei semi di sesamo, arrostiti prima in un tegamino per 3-4 minuti. Saranno più croccanti e saporiti. 



Mi sono ispirata da qui e da qui
I biscotti sono questi:

questi biscotti sono farciti con dulce de leche

questi sono farciti con la crema ganache