Saturday, May 23, 2015

Il parco Arboretum di Nottingham - seconda parte



Riprendo la descrizione del parco Arboreto di Nottingham postando altre fotografie che riprendono la moltitudine di specie che si trovano nel parco. Praticamente un arboreto è un grande erbario vivente che ha la funzione di orto botanico. Ci sono Arboreti in tutto il mondo con le specie autoctone oppure specie esotiche, ma che riescono benissimo a sopravvivere in condizioni ambientali diverse.

Ci sono Arboreti pure in Italia, come l’Arboreto Simeoni a Badia Prataglia (Arezzo) oppure l’Arboreto di Vallombrosa a Reggello (Firenze). Non ho mai visitato un Arboreto in Italia però...




L’Arboreto è un parco dendrologico che ospita specie di alberi e arbusti autoctone ed esotiche, specie che sono tenute sotto osservazione. Ho cercato tutte le specie di questo parco che ho visitato, ma non ho trovato i nomi botanici di tutte le piante. Mi sarebbe piaciuto scrivere anche i nomi di queste specie.






Devo dire che una città è ricca se possiede un Arboreto. Un bel posto dove rilassarsi, ma dove imparare anche qualcosa sulla vita delle piante. Amare e conoscere gli alberi, le piante, significa restare in contatto con la natura, vicini al cuore della terra. Il contatto con la natura è una vera terapia attraverso la quale la nostra mente si libera dallo stress. Nello stesso tempo impariamo a rispettare la natura e le specie come ricchezza da preservare e da condividere anche con le future generazioni.









Grazie della visita!
Ulica :)

Wednesday, May 20, 2015

Il parco Arboretum di Nottingham – prima parte




Il parco Arboretum è stato il primo parco pubblico aperto a Nottingham l’11 maggio del 1852. Il progetto del parco è stato realizzato da Samuel Curtis, un botanico e orticultore. Il parco è stato realizzato come un giardino botanico vicino al centro della città di Nottingham. Questo giardino si estende su piccole colline, all’interno del parco trovandosi pure un piccolo laghetto. Attualmente ci sono nel parco più di 800 alberi appartenenti a 65 varie specie.






Ho visitato questo parco, è un posto molto rilassante e tranquillo. Gli inglesi hanno proprio un grande interesse per le piante, non mi sarei mai aspettata di trovare tante belle e ben tenute specie. Sono rimasta meravigliata perché ho visto piante e alberi che pensavo non sarebbero sopravvissute nelle condizioni climatiche del posto.

Ho fatto più di 200 fotografie in questo parco e posto le più belle:










 Grazie della visita! 
Ulica :)

Sunday, May 10, 2015

Maglia a scale...


Ho realizzato sempre in lana Alize un altro modello di maglia per un bimbo. Questa volta le cuciture laterali non ci sono, le ho spostate sulla parte davanti. Ho abbinato i tre colori, facendo un tipo di scala, sia sulla parte davanti che didietro. Non è stato facile rifinirlo al collo, mi sono complicata da sola, ma alla fine sono riuscita a fare un buon lavoro.
I bottoni sono in legno naturale. Il punto dei polsi è un punto nuovo per me, un intreccio dei due colori, passando i fili uno sopra l’altro nella parte didietro.

Le foto della maglia:





Grazie della visita!
Ulica :)

Sunday, May 3, 2015

Soffioni di taràssaco...




Siamo già in primavera inoltrata, anche se le temperature vanno sù e giù e le piogge fredde non ci fanno respirare quell’aria primaverile, piacevole e piena di profumi.
Nonostante questo, i fiori vanno avanti, le piante si stanno sviluppando rigogliosamente.... le felci si stanno srotolando lentamente sotto i raggi del sole timido e il campo è diventato giallo ed è pieno di soffioni di taràssaco. Fra poco fioriranno anche le peonie che sono bellissime...
...queste sono le ultime fotografie che ho fatto...











Grazie della visita!
Ulica  :)

Sunday, April 26, 2015

Maglia verde lilla

Ho realizzato questa maglia per un maschietto di 7 anni. Mi piace usare anche per i maschi colori vivi, accesi, non solo grigio, marrone azzurro oppure blu. Questo bimbo è biondo e di sicuro starà benissimo vestito di questi colori.
Questa maglia è realizzata sempre in lana Alize, i bottoni sono di legno verniciato. La novità è il taglio della manica, ho fatto una manica raglan. Non è stato facile realizzarla, non avendo mai fatto questo tipo di manica. Il punto della maglia e a diritto, inserendo due maglie a rovescio, una sopra l’altra, in tal modo da creare un tipo di rettangoli. Praticamente ho giocato con i punti a diritto e a rovescio.
Per i polsi della manica ho ripreso un vecchio modello che lavoravo tanti anni fa.

Ecco la maglia:







Grazie della visita! 
Ulica :)